APPROVATA LA LEGGE SULL’ALTRA ECONOMIA

Il testo definitivo è quello approvato in Commissione, scaricabile in PDF da http://atticrl.regione.lazio.it/allegati/propostelegge/Testi%20commissione/PL%20434.pdf.

Roma,  17 luglio 2009

COMUNICATO STAMPA

LAZIO; IL CONSIGLIO REGIONALE APPROVA LA LEGGE SULL’ALTRA ECONOMIA.

Sostegno e finanziamenti all’agricoltura biologica, al commercio  equo e solidale, alle energie rinnovabili, al software libero, al turismo responsabile

Nieri: « Una legge per una equa distribuzione delle risorse, un ulteriore strumento per fronteggiare la crisi economica»


Il Consiglio regionale del Lazio ha approvato nella seduta odierna la legge regionale sull’Altra economia, proposta dall’assessore al Bilancio, programmazione economico-finanziaria e partecipazione Luigi Nieri. Il provvedimento promuove e sostiene i settori dell’ ‘Altra Economia’ come l’agricoltura biologica, la produzione di beni eco-compatibili, il commercio equo e solidale, il consumo critico, la finanza etica, il risparmio energetico e le energie rinnovabili, il riuso e riciclo dei materiali, i sistemi di scambio non monetario, il software libero, il turismo responsabile, ossia tutte quelle attività caratterizzate da una forte impostazione etica e non finalizzate al mero profitto.

La proposta di legge prevede, nello specifico, la valorizzazione di attività dei settori dell’ ‘Altra Economia’, per mezzo di incentivi economici,  la creazione di veri e propri centri dell’Altra Economia, la promozione di scambi di esperienze, di servizi e di beni, rispettando i criteri delle ‘filiere corte’, le attività basate sul rapporto diretto tra produttore e consumatore. Tutti gli ambiti regolati da questa proposta avranno una corsia preferenziale nei bandi ordinari regionali di finanziamenti ed agevolazione economica.

Per la prima volta in Italia il Lazio concede dignità istituzionale a questo tema stabilendo, con norma, principi e ambiti di applicazione. Tutti i prodotti che saranno realizzati con i benefici della legge saranno individuati con il Marchio regionale di ‘Altra Economia’.

«L’altra economia può essere definita come un approccio all’attività economica fondato sui principi della partecipazione, della solidarietà e dell’eco-compatibilità, piuttosto che sui principi del profitto, dell’interesse e dell’utilità – è quanto dichiara l’assessore al Bilancio, programmazione economico-finanziaria e partecipazione della Regione Lazio Luigi Nieri – L’Altra Economia, nelle sue esperienze concrete e nelle realtà in cui si è strutturata, ha dimostrato che può rappresentare, oltretutto, una fonte di nuova e buona occupazione. E’ importante che le amministrazioni pubbliche si facciano promotrici di iniziative per la diffusione di prodotti che puntino alla qualità e allo stesso tempo alla dignità degli individui e alla loro salute. Quella approvata oggi è una legge che fa fare alla nostra economia regionale e al settore produttivo locale un deciso salto in avanti dal punto di vista culturale».

Annunci