PIANI INTEGRATI: cronistoria del ricorso (e della disinformazione)

Cercheremo di fare una specie di ‘riassunto’ cronologico sulla serie di polemiche che hanno avuto nell’ultimo anno come oggetto i Programmi Integrati (o anche Piani Integrati).
Ad oggi, il Tribunale Amministrativo del Lazio non ha ancora espresso alcun parere sull’iter amministrativo in questione.  

1) A seguito della delibera che dà il via ai “Programmi Integrati” (aprile 2011),  una serie di associazioni e comitati organizza un’assemblea pubblica (giugno 2011) per illustrare il contenuto dei suddetti programmi. Le planimetrie mostrano infatti come questa operazione miri ad una pesante opera di urbanizzazione, che fagociterà i pochi spazi di vivibilità urbana rimasti, il territorio agricolo e naturale, fino a ricongiungere le frazioni circostanti con una serie di edifici disordinati e senza pianificazione alcuna.
https://postribu.net/2011/06/17/incontro-pubblico-lunedi-20-giugno-a-rieti/

2) Le associazioni Sabina Radicale e Postribù, congiuntamente a privati cittadini, presentano ricorso al Tribunale Amministrativo del Lazio. La richiesta di annullamento delle Delibere si fonda sulla mancanza di motivazioni che giustificano il ricorso al “Programma integrato per il riordino urbano e delle periferie”, come indicato nel cosiddetto “Piano casa” (L.R. 21/2009), e sulla sostanziale mancata attuazione degli strumenti urbanistici vigenti (ai sensi della L.R. 22/97). Tradotto significa che il Comune di Rieti ha scelto una nuova scorciatoia per l’ennesima speculazione edilizia che soffocherà ancor più il centro abitato.
https://postribu.net/2011/06/22/un-altro-modello-di-citta%E2%80%99-e%E2%80%99-possibile/

https://postribu.net/2011/07/26/programmi-integrati-e-ricorso-al-tar/

3) Costini definisce le sopra citate associazioni “No Tav all’amatriciana” (come se opporsi ad interventi scellerati devastanti e inutili come la Tav sia cosa negativa…). http://www.setteminuti.it/creapdf.aspx?id=749

4) Il TAR non concede la sospensione immediata. I giornali e Costini esultano dichiarando “Ok del TAR ai Piani Integrati” (falso: il TAR non si è espresso sul merito ma solo sulla sospensiva) e “la sentenza del Tar dimostra che l’iter che abbiamo immaginato era assolutamente corretto” (falso: il TAR non ha espresso alcun giudizio sull’iter amministrativo).
http://www.iltempo.it/lazio_nord/2011/09/18/1286518-piani_integrati.shtml

5) Le associazioni ricorrono al Consiglio di Stato per cercare di ottenere la sospensione dei Programmi Integrati, al fine di impedire l’avvio dei lavori di cementificazione. Il Consiglio di Stato non la concede, al che i giornali pubblicano “Rieti, Piani integrati: via libera anche da Consiglio di Stato” (falso: il Consiglio di Stato ha espresso parere negativo sulla richiesta di sospensione immediata, non ha dato nessun via libera, espressione quanto mai inappropriata, non trattandosi di sentenze sul merito del ricorso). Il Sindaco dichiara “Il tribunale amministrativo del Lazio aveva già sancito la correttezza dell’azione del Comune di Rieti” (falso: il TAR non ha mai sancito alcuna correttezza/illegittimità, ma si è espresso finora solo sulla richiesta di sospensione immediata).
Le associazioni rettificano la nota del Sindaco.
http://www.ilgiornaledirieti.it/leggi_articolo_f1.asp?id_news=26789
https://postribu.net/2011/12/22/piani-integrati-il-tar-non-concede-sospensione-immediata-ma-il-sindaco-lo-scambia-per-un-approvazione-nel-merito/

6) Il Sindaco Emili risponde pubblicamente consigliando alle associazioni di leggere la nota, e di fare un corso di romanesco per comprendere il significato dell’espressione “e nun ce vonno sta”
http://www.ilgiornaledirieti.it/leggi_articolo_f1.asp?id_news=26800

7) Sabina Radicale e Postribù rispondono il seguente comunicato https://postribu.net/2011/12/23/piani-integrati-il-tar-non-ha-sancito-la-correttezza-del-comune-il-sindaco-non-bulleggi-e-controlli-cio-che-scrive/

Annunci

Un pensiero su “PIANI INTEGRATI: cronistoria del ricorso (e della disinformazione)”

I commenti sono chiusi.