Wikileaks: Corruzione e spionaggio dietro il vertice del clima

fonte: salvaleforeste.it

WikiLeaks ha pubblicato i documenti che svelano i retroscena dello scorso vertice, a Copenaghen. Molti dei documenti divulgati in rete da WikiLeaks dimostrano che il negoziato per salvare il clima globale mondo si riduceva a un supermercato dei voti. I documenti divulgati da WikiLeaks, mostrano come nelle fasi precedenti il vertice di Copenhagen la CIA, attraverso il Dipartimento di Stato, aveva chiesto alle ambasciate statunitensi di spiare i diplomatici degli Stati-chiave ed alti funzionari delle Nazioni Unite.

Nessuno invece sembrava preoccupato da quella che all’epoca era la notizia del giorno, e che oggi si è rivelata una bufala, secondo cui le basi scientifiche del cambiamento climatico fossero discutibili.
Storia passata? Neppure per sogno: le associazioni Third World Network, Friends of the Earth e l’International Forum on Globalization shanno rivelato l’esistenza di un testo segreto, che il governo messicano, che ospita e dirige il vertice, avrebbe presentato ai ministri dell’ambiente.
Questo documento, la cui esistenza è stata negata da Christiana Figueres, Segretario della Convenzione quadro dell’ONU sui cambiamenti climatici, prevedrebbe la sostituzione del protocollo di Kyoto con l’accordo raggiunto a  Copenhagen, escludendo quindi tagli obbligatori delle emissioni di gas serra per i paesi firmatari.

Advertisements