Approvato il decreto legge sull’emergenza rifiuti in Campania e il terremoto in Abruzzo

Si avvia la gestione ordinaria per due grandi emergenze affrontate dal Governo e gestite in via straordinaria dal Dipartimento della Protezione Civile: i rifiuti in Campania e il terremoto del 6 aprile in Abruzzo. E’ quanto stabilisce il decreto legge approvato oggi dal Consiglio dei Ministri.

La gestione del ciclo dei rifiuti rientra così nella piena competenza degli enti locali. Vengono avviate tutte le iniziative necessarie a garantire l’efficienza delle strutture e degli impianti di smaltimento dei rifiuti avviate durante lo stato di emergenza, alla luce del buon funzionamento e dell’ottimale resa energetica del termovalorizzatore di Acerra.

Per quanto riguarda l’emergenza terremoto in Abruzzo, il decreto stabilisce che le funzioni di Commissario delegato affidate al Capo Dipartimento della Protezione Civile Guido Bertolaso nelle ore successive al terremoto vengano assunte per la gestione ordinaria dal Presidente della Regione Giovanni Chiodi, nominato Commissario straordinario per la ricostruzione.

Ulteriori norme del decreto legge affidano al Dipartimento della Protezione Civile la vigilanza sulla Croce Rossa italiana e prevedono dei Commissari straordinari per le zone a rischio idrogeologico. Il decreto contiene infine disposizioni relative al personale della Protezione Civile e confermano fino al 31 dicembre 2010 l’incarico di Sottosegretario di Stato e Capo Dipartimento della Protezione Civile a Guido Bertolaso.

In grassetto, una cosa non da poco. Gestione Ordinaria. E le C.A.S.E.?
Vi rispondete da soli?
Quanto alla campania “piena competenza degli enti locali” significa, per esempio, che 9 comuni sono sottoposti a richiesta di commissariamento.
Advertisements